domenica 25 ottobre 2009

Ora legale

Riporto da Wikipedia: "l'ora legale è la convenzione di avanzare di un'ora le lancette degli orologi durante il periodo estivo, in modo da aumentare la luce solare nel tardo pomeriggio a scapito del primo mattino".
L'articolo di Wikipedia conlcude: "con l'ora legale, dal 2004 al 2007, l'Italia ha risparmiato complessivamente oltre 2,5 miliardi di kilowattora, pari a 300 milioni di euro".
In Italia oggi si ritorna all'ora solare e si riportano le lancette indietro di un'ora. Mi sono chiesto se esistesse l'ora legale anche in America e la risposta mi è stata data da Wikipedia. Ho riportato la mappa del mondo dove in azzurro vi sono gli stati in cui viene utilizzata l'ora legale, in arancio gli stati in cui è stata usata in passato, in rosso gli stati in cui non è mai stata usata. Dopo un pò mi è venuto un altro dubbio: ma l'ora legale inizia e finisce lo stesso giorno in tutti gli stati? La risposta è no. Infatti qua in USA dovrò cambiare l'orario giorno 1 Novembre. Per avere una lista di quando cambiano le ore negli altri stati, potete dare un'occhiata a questo link:
Daylight Saving Time
Di conseguenza, la differenza di orario tra New York e Italia per i prossimi giorni sarà di 5 ore e non di 6. Questo fino a giorno 1, quando anche qua si ritornerà all'ora solare o "ora civile convenzionale".

PS: sono in via di guarigione, mi è rimasta ancora un pò di tosse. Da domani mi devo rimettere a lavoro però. L'ultimo sforzo!

sabato 24 ottobre 2009

La febbre del sabato sera

Un breve post solo per dire che sono a letto con la febbre. Mi sto passando un interminabile weekend a casa.
In compenso, salterò il meeting con Steve lunedì. Poi martedì lui parte, quindi ci rivedremo dopo giorno 4. Che sollievo! Più i giorni passano e più diventa opprimente. Quasi me ne sono pentito di dover scrivere quest'articolo. Tra l'altro, dal nostro ultimo meeting gli è uscito fuori che potremmo scriverne due. Ma è tutta colpa mia, non avrei dovuto fare un lavoro così buono :)

Qualcuno sa consigliarmi qualche bel film da vedere?

venerdì 16 ottobre 2009

Come evadere le tasse negli USA

Con un titolo del genere, mi aspetto un boom di visite nel mio blog :)
Vi dico subito di cosa si tratta, niente di fuorilegge ma molto importante da sapere. In pratica, esistono degli accordi tra USA e altri stati del mondo secondo i quali è possibile chiedere una parziale o completa riduzione delle tasse che un lavoratore straniero si troverebbe a dover pagare negli States. Ovviamente sono previste delle condizioni e non si più beneficiare di questo "sconto" per un periodo più lungo di 2 anni e per più di una volta. Quindi fatevi 2 conti prima di farvi richiesta.
Sul sito irs.gov trovate tutte le informazioni.
In particolare, trovate la guida completa in questo link:
U.S. Tax Guide for Aliens
mentre il modulo da compilare è:
Io che sono un ricercatore, ho seguito quella guida e compilato quel modulo, non so se per altri casi sono previste soluzioni diverse. E' pur sempre un punto di partenza per iniziare ad informarsi. E, ve lo dico io, che è da 6 mesi che sono qua e mi vengono detratte puntualmente le tasse dallo stipendio. Un giorno per caso parlando con un collega, mi dice : "ma perchè tu paghi le tasse qua?". Se non fosse stato per lui non ne sarei mai venuto a conoscenza. Ora ho mandato il modulo in attesa che mi ridiano tutti i soldi che mi hanno trattenuto, una bella liquidazione ;)

Manca esattamente un mese e mezzo prima del mio rietro in patria. I tempi stringono e, come al solito, uno si accorge di essere in ritardo solo negli ultimi giorni. Così si preannunciano i miei ultimi giorni a New York rinchiuso in un laboratorio della Columbia dalla mattina alla sera.

Tra l'altro è anche iniziato a fare un freddo polare. 6° oggi. Ovviamente io senza piumone, dormo indossando 2 pigiami. Magari domani torno all'IKEA.

Ciao ciao

PS: aggiornamento dei miei guadagni con le foto: 27 euro con Fotolia e 43 dollari con shutterstock. Il mio obiettivo e raccogliere abbastanza soldi da pagarmi la prossima vacanza estiva.

PPS: Il blog ha superato le 1500 visite!!!

domenica 11 ottobre 2009

Leaving New York, never easy!

Sto preparando una lista con tutte le cose da fare prima di ripartire per l'Italia. Mancano ancora quasi due mesi ma più il giorno si avvicina e meno tempo libero avrò.
Quindi eccomi qui, con la voglia di tornare a casa ma con la nostalgia di lasciare questa magnifica città.
Questa la mia lista, alcune cose le ho già fatte ma voglio rifarle prima di partire:

- andare a vedere una partita dell'NBA al Madison
- andare a vedere una partita di baseball allo Yankee Stadium
- andare al MOMA
- andare al Guggenheim museum
- risalire sul Rockefeller o Empire
- ovviamente ritornare a Times Square
- andare ad ascoltare una messa gospel
- mangiare una pizza da Grimaldi
- mangiare da Katz's
- ritornare ad ammirare New York dal New Jersey

...e qualche altra cosa mi verrà in mente.
Spero di avere il tempo, già oggi sono stato a casa per lavoro. Domani è il "meeting day".
Ieri però sono stato tutto il giorno fuori, pomeriggio sono andato a Governor Island che faceva parte della lista. Niente di eccezionale, vale la pena andarci solo per il panorama che si ha dei grattacieli di New York (vedi foto). La sera abbiamo provato ad andare in un locale dove facevano musica jazz ma quando ci siamo seduti abbiamo subito capito che c'era da pagare $40... ovviamente siamo usciti e andati a prenderci una birra in un altro locale.

PS: do il benvenuto alla dodicesima sostenitrice del mio blog, Cristina.

lunedì 5 ottobre 2009

I miei visitatori

Dedico questo post a tutti i miei visitatori. Molti più di quanti io potessi immaginarmene quando ho iniziato a scrivere questo blog. Quasi 1500 in totale, una media di 10 visite al giorno. Molti saranno i miei amici, familiari e conoscenti che, vuoi per il fuso, vuoi per i miei impegni, non hanno mie notizie se non grazie a questo mio spazio. Molti sono anche le persone che arrivano a questo sito dopo una ricerca su google. Spesso controllo anche quali parole digitate su google prima di finire a leggere queste mie pagine. Devo dire che mi avete ragalato attimi di vero divertimento. Che ora voglio condividere con voi. Magari qualcuno si riconoscerà in quello che ora riporterò, spero non ve la prendiate, tanto nessuno verrà mai a saperlo che siete stati voi.

Prima voglio iniziare con le ricerche serie e le utili informazioni che molti di voi avete cercato e trovato su questo sito.
1) Di sicuro la pagina più visitata è stata: Telefonare negli USA
Su google avete scritto: "telefonare con il cellulare negli stati uniti", "quando ricevo in usa pago at&t?", "posso usare il mio cellulare 3 negli usa?", "ho un cellulare americano voglio chiamare in italia come si fa?"....etc....etc.....
E' divertente vedere come alcuni fanno domande a google (con tanto di punto interrogativo) come se ci fosse una persona a rispondergli :D
2) Un'altra pagina con moltissime visite è: Conto in banca negli USA
Qui la maggior parte vogliono sapere la differenza tra un conto Checking e Saving. Devo ammettere che anche io l'ho capito dopo un mese che ero già qua.
Su google avete scritto: "aprire un conto corrente negli states", "come prelevare atm usa checking saving", "bancomat checkings savings". Uno invece, cercando qualcuno che avesse un conto negli usa, scrive così: "ho un conto in usa". C'è chi fa domande a google e c'è chi invece sembra confidarsi con il tizio di google che sa tutto e risponde sempre.

Altre ricerche sono state: "cosa troviamo nel empire states building?", "topi new york", "jovanotti allo zebulon di new york", "fare la spesa a new york", "abbonamento metro ny 6 mesi", "statua della libertà e staten islan traghetto gratis", "little italy brooklyn", "coney island hot dog", "storia del rockefeller center", "fare il bucato a new york", "chiamare taxi new york", "numeri civici a new york", "università columbia quanto costa andare?", "viaggio in macchina new york indianapolis", "affittare la bicicletta a new york", "taxi ikea quadro", "immagini di case in pendenza"....credo che tutti questi visitatori abbiano trovato risposta alla loro ricerca nel mio blog. Potevano anche lasciare un commento!!!

Ora vi riporto quelli che io reputo più comici:
8) "wikipedia empire state building": ebbene si, il mio blog è più attendibile di wikipedia.
7) "devo andare a new york che tempo c'è": meglio anche di weather.com
6) "chi mi spiega bene la metropolitana di new york?": Bene però eh?!?! ahah
5) "andare a new york?": questo è indeciso!
4) "new york devo partire": ecco, deciso!
3) "ho otturato il cesso": sarà stato proprio disperato!
2) "cesso otturato americano": questo ancora di più!
1) "marco cannizzaro new jork": spero sia stato un errore di battitura!

Cmq, continuate così. A me dispiace solo che non ho più tanto tempo per scrivere spesso.
I commenti sono sempre ben apprezzati.
Ciao a tutti!

PS: tengo anche a precisare che quasi tutte le foto pubblicate nei miei post, sono state scattate da me. Quindi se le scaricate e le utilizzate in altri siti, mi piacerebbe almeno saperlo.

sabato 3 ottobre 2009

Coca-Cola come l'acqua

Nel paese in cui tutto è esagerato non poteva mancare la Coca-Cola da 2 litri. Ma non solo quella, qualsiasi bevanda si trova anche nella bottigliona.
Lo sapevate che la Coca-Cola fu inventata nel 1886 come rimedio per il mal di testa? Ovviamente l'ideatore fu un farmacista statunitense.
La cosa strana è che la Coca-Cola costi meno dell'acqua. La bottiglia da 2 litri l'ho pagata oggi $1.5 mentre una bottiglia d'acqua da un litro e mezzo costa almeno $1.3. La bottiglia di coca-cola da 1.5 litri è stata a 99 centesimi, in offerta però. Nei distributori alla Columbia, una bottiglietta d'acqua costa $1 mentre una lattina di Coca-Cola $0.90. Sembra di vivere in un mondo in cui dalle montagne sgorga la Coca-Cola e da questa venga poi estratta l'acqua.

Cambiando argomento, oggi sono uscito solo per andare a fare la spesa, per il resto ho un infinità di lavoro da fare. Durante lo scorso meeting Steve mi ha praticamente detto che la mia presentazione faceva cacare ma l'idea di base gli piaceva molto. La prossima settimana mi ha invitato a pranzare con lui. In pratica è talmente impegnato che fa i meeting anche mentre mangia.
Domani però esco, vado in un parco nel Bronx dove c'è un fotografo che tiene una piccola discussione. Credo sia interessante, e poi è un'occasione per andare a fare qualche foto che è tanto che non ne faccio.
A proposito, ho caricato le mie foto su Shutterstock. Sembra promettente, ho guadagnato $20 in 2 settimane. Questo il link:
l'ho aggiunto anche nel menù a destra.
Se volete registrarvi, fatelo seguendo questo link così ci guadagno qualcosina anche io:

Ora mi rimetto a lavoro.
Ciao
PS: E' il mio 50° post :)