domenica 23 agosto 2009

Donata a New York

Mi scuseranno i miei lettori se il mio ultimo post risale a 10 giorni fa ma sono stati 10 giorni intensi. Donata è stata qui e abbiamo fatto/visto in poco più di una settimana quello che io ho fatto/visto in 5 mesi.
Ho in mano un pizzino che abbiamo scritto mentre eravamo in metro per raggiungere l'aeroporto. Abbiamo cercato di trascrivere tutto quello che abbiamo fatto...

Sabato: Abbiamo deciso di iniziare la visita con la parte sud di Manhattan, ovvero Downtown. Prendiamo la linea 1 della metro e scendiamo al capolinea, "Battery Park". Primo impatto con i grattacieli che, insieme alla statua della libertà, sembrano dire "Benvenuti a Manhattan" a tutte le navi che entrano nella New York Bay. Da li vediamo da lontano "Lady Liberty" che si trova su una piccola isola a sud di Manhattan. Lasciamo il parco e ci addentriamo tra i grattacieli del Financial District. Passando per Wall Street, piccola stradina pedonale dove risiede la famosa borsa di New York, ci dirigiamo verso il Seaport. Li troviamo un ambiente stile porto antico con tanto di velieri ormeggiati e i grattacieli che fanno sempre da sfondo. Fa uno strano effetto. Continuiamo a camminare verso Ground Zero dove non c'è granchè da vedere se non con l'immaginazione... pensare alle torri più alte di NY che si trovavano li. Saliamo sempre più a nord e raggiungiamo China Town e Little Italy. Ormai i cinesi ci hanno invaso e la piccola Italia si è ridotta ad una piccola via, carina comunque. Ritorniamo un pò più a sud per percorrere il ponte di Brooklyn. Un fiume continuo di persone sul percorso pedonale, è una tappa obbligatoria e il panorama, una volta arrivati sulla sponda opposta del fiume, è spettacolare. Stanchissimi, prendiamo la metro che ci porta direttamente a casa.

Domenica: Si va in spiaggia, ma non una spiaggia qualunque, andiamo a Coney Island. Ho già scritto un post su questa famosissima spiaggia, così come su tutti gli altri posti che abbiamo visto del resto. Stiamo a prenderci il sole per un paio d'ore, bagno rinfrescante e poi passeggiata per il lungo mare. Torniamo a casa per prepararci per la sera. Dopo cena raggiungiamo 2 amici a Times Square. Andiamo a prenderci una birra al Planet Hollywood.

Lunedì: Sempre a Manhattan, questa volta in giro per Midtown. Scendiamo dalla metro alla fermata sul Madison Square Garden. Decidiamo di fare la visita guidata, che io non avevo mai fatto. Mi piacerebbe andare a vedere una partita dell'NBA. Intanto mi accontento della visita, è stata interessante. Durata 1 ora, in cui abbiamo visitato gli spogliatoi, l'arena principale e le cabine vip. Uscendo, basta attraversare l'angolo per entrare in uno dei megastore Macy's. Occupa un blocco intero di edifici dal piano terra fino al... noi siamo arrivati al settimo, poi siamo scesi :) La zona è quella dellEmpire che si vede da ogni angolo di strada, ma quando si è proprio ai suoi piedi e si sta con la testa alzata, fa tutta un'altra impressione. Qualche blocco più a sud, andiamo a vedere il Flatiron Building, famosissimo a forma di triangolo. Raggiungiamo la costa est di Manhattan per andare a vedere il palazzo di vetro, ovvero le Nazioni Unite. Di passaggio, possiamo ammirare il Chrysler Building. All'ONU ci rimango un pò male perchè tutte le aste erano senza bandiere... che l'hanno portate a lavare? L'orario di visita era terminato quindi non abbiamo potuto verificare se le bandiere si trovavano dall'altra parte dell'edificio. E' tardi pomeriggio, orario perfetto per salire sul Rockefeller. La vista è mozzafiato, si vede tutto Central Park dalla parte nord e tutto il resto di Manhattan dalla parte sud con l'Empire che svetta in mezzo a tutti gli altri grattacieli. Si torna a casa per cambiarci e la sera andiamo a cena al Corner Bistro. Molto famoso a New York per i suoi piatti tipici Americani, cioè Hamburger! Non è il miglior Hamburger che io abbia mangiato a NY ma sicuramente è il più conveniente: $30 per 2 Bistro Burger e 2 birre alla spina.

Martedì: Decidiamo di dedicare la giornata allo shopping. Spendiamo quasi 3 ore per trovare Abercrombie, perchè le indicazioni che dava google maps erano sbagliate. Alla fine era 5km più a nord. Per chi non lo conoscesse (come me) è una marca di abbigliamento molto famosa nel mondo. Ci giriamo il negozio nei suoi 4 piani per 2 ore. Lasciamo alla cassa $260 :s Uscendo entriamo in un negozio di souvenirs, anzi 'gifts'. Abbiamo un pò di tempo prima che arrivi ora di cena e decidiamo di andare a Central Park. Entriamo sulla 72nd dove si trova il Dakota Building, dove abitava John Lennon. Appena dentro Central Park si trova un mosaico in sua memoria, lo Strawberry Fields. Facciamo un giro attorno al vicino lago dove è possibile affittare la classica barca a remi e torniamo a casa.

Mercoledì: Ho il meeting con Steve quindi non andiamo in giro. Facciamo solo una visita alla Columbia University per pranzo dove prendiamo il 'Chicken and Rice' dal tizio nel gabbiotto che fa hot dog proprio davanti la Columbia. Poi torniamo a casa perchè avevo un pò da lavorare prima del meeting. L'incontro con Steve è stato un pò sconvolgente, mi ha proposto di fare il dottorato qua con lui. E' una grandissima soddisfazione ma non mi vedo a vivere qua per i prossimi 5 anni. La sera andiamo a mangiare vicino casa, al PourHouse su Amsterdam. Prendiamo il CheeSteak, buonissimo.

Giovedì: E' stata la giornata riservata per la visita alla Statua della Libertà. Andiamo a prendere il traghetto che parte dal Battery Park. Andiamo su Liberty Island e poi su Ellis Island. Va via tutto il giorno, di cui metà in fila per passare tutti i controlli di sicurezza. La sera torniamo a Times Square, questa volta andiamo all'Hard Rock. Il locale è fantastico, e anche i drink non sono niente male.

Venerdì: prendiamo in affitto le bici. Le prenotiamo su internet così risparmiamo il 50%, costandoci $16 per un'ora. Partiamo dall'estremo sud (Columbus Circle) e raggiungiamo il grande lago che si trova nella parte nord del parco. Passiamo dal laghetto dove ci sono tutti i modellini di barche a vela, un altro giro nel lago con le barche a remi e si torna a consegnare le bici. A seguire andiamo al Natural History Museum. Qua, non ho capito come, ho pagato solo $2 invece che $28. Quello che so è che la cassiera non aveva il resto di $100 e così mi ha detto lascia un'offerta e ti faccio entrare :) Devo ammettere che spesso i musei mi annoiano abbastanza, ma questo è affascinante davvero. Vedere tutti gli animali strani che ci sono in natura, tutti i paesaggi, gli scheletri dei dinosauri... è stato interessante. La sera andiamo a farci una passeggiata per l'East Village.

Sabato: Andiamo a Ground Zero perchè volevamo andare a fare un salto ad un grandissimo centro commerciale, il 21th Century. Troppo grande, troppa confusione, troppi vestiti... qua in America il troppo va di moda. Conclusione: non compriamo niente. Torniamo a Times Square dove prendiamo il bus per attraversare il Lincoln Tunnel e raggiungere il New Jersey, dove c'è il panorama più spettacolare che si possa avere dei grattacieli di New York. La sera andiamo a cena da Sezz Medì, proprio sotto casa mia. Mangiamo dei buonissimi ravioli con zucca, noci e non so cos'altro.

Questo è solo un piccolo riassunto, altrimenti avrei scritto il triplo per ogni giorno trascorso. Il tempo è volato, ciò vuol dire che sono stato bene e mi sono divertito. Insomma, ho trascorso 10 di quei giorni che si ricordano per tutta la vita!

Alcune delle foto sono sul mio Facebook:
Foto su Facebook

2 commenti:

  1. Divertitevi...........e non fate spostare di tanto l asse della terra!!!ahahhahah

    RispondiElimina
  2. ahahaahah........nn ci credo......devo dire che mi sn mancati i tuoi post....ma cn questo sei pienamente perdonato,hai raccontato ogni gg cosa hai fatto(o quasi).mitico,finalmente potrò riprendere a leggere il tuo blog al mattino.:-).

    RispondiElimina