giovedì 25 giugno 2009

Jovanotti allo Zebulon di New York

E chi lo doveva dire che sarei andato a vedere Jovanotti dal vivo a New York!!??!!
Se poi penso che si è esibito in un locale di 20 metri quadrati con ingresso gratis... non ci credo neanche ora.

Pensare che per poco me lo perdevo per colpa di un meeting con Steve che doveva iniziare alle 6 e durare 1 ora, mentre invece è iniziato alle 6.30 ed è finito alle 9.

Il locale (Zebulon) si trova a Brooklyn. Ho cambiato 2 linee di metro per arrivarci, durata del tragitto 1 ora e mezza. Piccolo e pienissimo, 99% della gente era italiana data la presenza della super-star italiana (così era definito Jovanotti nel calendario del locale). Quando arrivo il locale era talmente pieno che riusciamo appena a varcare la soglia della porta di ingresso. Con attenta abilità riesco a guadagnare terreno passo dopo passo, fino ad arrivare a 2 metri da lui.

L'esibizione non è stata come mi aspettavo che fosse, molta (forse troppa) improvvisazione con ritmi frenetici e ripetitivi ma molto coinvolgenti. Nella scaletta "L'ombelico del mondo", "Penso positivo", "Ragazzo fortunato" e "A te" tra le più famose.

video

Ancora mi chiedo come mai sia andato a suonare in un locale così piccolo. Inoltre so che ha fatto e farà altre esibizioni in locali del genere. Fa uno strano effetto vedere un cantante così famoso in luoghi dove solitamente vedi suonare artisti sconosciuti.

4 commenti:

  1. caro marco il tuo blog aromai è entrato a far parte delle mie letture mattutine insieme ad altri giornali e altre fonti autorevoli d notizie..:-)....la cosa ke c terrei a sottolineare è come gli spazi e gli spostamenti quando s è fuori da menfi...cambiano totalmente parametri....tu fai 1ora d metro ed è normale....vai in piazza a menfi prendi l auto....x andare a s.vito o 3fontane c vuole 1mese d preparativi,x nn parlare d quando x la feste d paese se nn parcheggi a 100 metri dalla via delle vittorie,hai parcheggiato in culo al mondo.

    RispondiElimina
  2. Caro Enzo, dovrò darti un premio fedeltà per essere il mio lettore più accanito :)
    Nella mappa delle mie visite recenti non manca mai il pallino su Dublin.
    E' vero, tutto cambia quando si esce da Menfi, cmq ti ricordo che io raggiungo spesso a piedi la via della Vittoria da casa mia.

    RispondiElimina
  3. Ciao Compà, sei un grande non ho ancora rinunciato a venire a trovarti! Vedremo che si può combinare!! Cmq se vuoi ti tengo in caldo la barca st'estate!! Anzi vengo con lei a NY!!

    RispondiElimina
  4. Eilà Filì! Vedi cosa riesci a combinare, dai sempre un'occhiata ai voli aerei.
    Oppure se vuoi ti presto la mia barca per partecipare alla mini-transat, gara oceanica con barche a vela di 6 metri in solitario. Così mi raggiungete entrambi.

    RispondiElimina